Una delle regole del galateo è di non presentarsi mai a mani vuote, quando si viene inviati a casa di qualcuno. Avevo poco tempo per acquistare qualcosa così oltre ai classici fiori ho voluto aggiungere un contapassi e contacalorie che ho preso su questo sito web, da omaggiare alla signora anziana conosciuta sotto l’ombrellone.

Una volta arrivati alla casa sul mare dei coniugi, ci siamo resi conto che sembravano molto più giovani di noi – se non nell’aspetto sicuramente nello spirito. All’interno del salone principale c’erano moltissime persone, amici – parenti – nipoti e vicini di casa, pronti per un aperitivo e per fare alcuni tornei di poker: nessuna puntata con i soldi veri, ma con quelli del famoso Monopoli (per fortuna).

In realtà la Nicole 2.0 non sa giocare a questo gioco, così mi sono messa in un angolino a sorseggiare un cocktail ed annuire ad ogni passaggio di carte degli sconosciuti presenti. Mentre i miei amici continuavano a vincere, io continuavo a bere ed annuire – divertendomi tantissimo.

I coniugi mi hanno raggiunto vicino alla piscina e hanno chiesto cosa facessi e chi fossi. Il loro entusiasmo nel sapere della mia passione per lo sport e per il benessere è bastato per chiedermi di dar lezioni di nuoto alla nipotina, paurosa dell’acqua e molto timida.

A seguito di una breve conversazione ho conosciuto Gaia – 8 anni – molto vivace e sarcastica. Ama il mare ma da piccola ha subito un trauma ed è proprio per questo motivo che non riesce più ad avvicinarsi e nuotare; le ho spiegato il mio modo di vedere il nuoto – ovvero una vera e propria liberazione nonché il privilegio di poter stare a contatto con il mare – convincendola a provarci nuovamente.

Un’esperienza nuova, nuovi amici di ogni tipologia di età e un divertimento diverso dal solito, molto rigenerante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *